Angelino

Mai tanto amore,
mi trasmise un corpo
omai freddo
e privo di vita
Le mie carezze scivolate
sul tuo gelido viso
riuscivano ad ascoltare
ancora di te.
Mio compagno di vita,
amico d’infanzia
di sogni condivisi
e di sorte comune
di una cruda realtÓ.
In te avevo alleato chi
combatteva con me
la mia stessa battaglia.
Con te mi sentivo forte
contro chi oggi
ti ha portato via
e strappato alla vita.
Sei volato…
come un aquilone,
in un giorno ventoso
dove la primavera
rubava il posto
al gelido inverno.
Con te hai portato
una parte di me,
lasciandomi custode
della tua speranza
che insieme alla mia
non morirÓ mai.

Per il mio carissimo amico Ottavi Angelino Luciano
che ci ha lasciati a 50 anni
dopo una lunga malattia il 12 febbraio 2001